Come Azione Universitaria Roma abbiamo avuto l’onore in data odierna di partecipare all’inaugurazione dell’Anno Accademico, tenutasi nell’Aula Magna. I nostri rappresentanti di Economia e Scienze Politiche sono stati gli unici esponenti della Destra universitaria e, più in generale, dell’intera area del centrodestra a presenziare all’evento che ha visto la partecipazione di figure di rilievo del mondo politico-istituzionale,  quali il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, il ministro della Pubblica Amministrazione Renato Brunetta, il vicepresidente della Camera Fabio Rampelli di Fratelli d’Italia e il governatore della Banca d’Italia, del mondo accademico quali il Magnifico Rettore della Sapienza Antonella Polimeni e il Premio Nobel per la fisica Giorgio Parisi.

I nostri rappresentanti hanno potuto confrontarsi direttamente con il ministro Brunetta e l’onorevole Rampelli, rappresentanti politici del centrodestra, sulle questioni più urgenti dell’università e sulle proposte che intendono formulare. Il confronto si è rilevato proficuo e assolutamente d’intesa circa le problematiche maggiori e siamo assolutamente convinti che contribuirà a dar maggior voce ad un intero mondo dell’università che, a causa di un’atavica gestione del potere degli ambienti progressisti, è stato in più occasioni sistematicamente escluso, come fosse marginale e minoritario. Oggi abbiamo ribadito che ci siamo e che tutti gli studenti che hanno voglia di dire la loro e di non piegarsi hanno noi come punto di riferimento, noi che non ci esimiamo dall’entrare in Azione e dal compiere ogni scelta possibile per rendere la nostra università migliore, più efficiente, all’altezza della sua funzione formativa secolare e capace di conservare quanto taluni vorrebbero cancellare e, allo stesso tempo, di guardare al Futuro.